13 marzo 2022 – Il Villaggio di Pantaleo / Massafra

villaggio

La Sezione del Club Alpino Italiano di Gioia del Colle “Donato Boscia” organizza una escursione all’interno del territorio del Parco Naturale delle Gravine:

Difficoltà: E (leggere scale delle difficoltà nel ns. sito)/                         http://www.caigioiadelcolle.it/blog/scala-delle-difficolta/

Dislivello: 100 mt circa/

Lunghezza: 10 km circa/

Tempo stimato di percorrenza:  4 ore circa (soste comprese)/

Organizzazione: appuntamento alle ore 09:00 Via Pantaleo, parcheggio Penny Market https://maps.app.goo.gl/7bybSH9b27PcimkR9 per poi spostarci all’inizio del percorso. Massafra http://coord. 40.600541° 17.127036°

Accompagnatori: Francesco Sportelli 389 1209769 – Mino Molfetta – Fabio D’Aprile/

N.B. La località di partenza dell’escursione va raggiunta con mezzi propri, nel rispetto delle norme nazionali/regionali che regolano il trasporto in auto di persone non conviventi.
Gli accompagnatori non si assumono la responsabilità di formare gli equipaggi nel caso di condivisione delle auto.
Si raccomanda la massima puntualità!

Iscrizione: riservati ai  Soci del Club Alpino Italiano in regola con la con tessera anno 2021 e nuovi iscritti anno 2022, per un massimo di 20 partecipanti.  E’ obbligatoria la preventiva iscrizione inviando comunicazione tramite whatsapp o sms, entro sabato 12 marzo  alle ore 13:00 direttamente al responsabile dell’attività, che darà conferma, sempre via WhatsApp o sms, ai partecipanti dell’avvenuta accettazione dell’iscrizione.

Se vi saranno posti liberi, oltre ai Soci potranno partecipare all’escursione anche i non Soci, previa sottoscrizione copertura assicurativa  giornaliera, al costo di € 7,50 (euro sette/50) mediante bonifico alla Sezione CAI di Gioia del Colle presso Intesa San Paolo SpA IBAN:IT44U0306909606100000105070 in questo caso la comunicazione deve essere effettuata fornendo i dati anagrafici,  codice fiscale e bonifico al responsabile dell’escursione entro le ore 19:00 di venerdì 11 marzo.

In ottemperanza alle indicazioni del CAI centrale (comunicazione n.2198 del 05/06/2020 e nr. 3057 del 29/07/2021) i partecipanti dovranno leggere scrupolosamente le “Note Operative”, e approvare il “modulo di autodichiarazione”, scaricabili in fondo all’articolo, che dovrà essere compilato e consegnato agli organizzatori prima della uscita. Inoltre tutti i partecipanti dovranno essere muniti obbligatoriamente di copia cartacea dei GreenPass valido/

Le note operative e il modulo da firmare, sono disponibili anche sul ns. sito http://www.caigioiadelcolle.it/blog/2020/06/6-giugno-2020-indicazioni-operative-per-la-ripresa-delle-escursioni-sociali/

Equipaggiamento: scarponi da trekking, abbigliamento a strati (temperature previste da 1° a 9° circa), giacca impermeabile, occhiali da sole, cappellino, bastoncini, acqua,  alimenti energetici, kit pronto soccorso. OBBLIGATORIO: mascherina, gel disinfettantetorcia con batterie di ricambio, fischietto di emergenza,  giacca a vento o anti pioggia, telo termico, tessera CAI/

Obbligo del partecipante: essere puntuale all’appuntamento. Essere fisicamente preparato ed in possesso di abbigliamento ed attrezzatura adeguata all’escursione. Attenersi scrupolosamente alle disposizione impartite dal responsabile o referente, non abbandonare il sentiero ed il gruppo se non espressamente autorizzati, nonché collaborare per la migliore riuscita dell’escursione/

Descrizione percorso: Un percorso ad anello di facile percorrenza che si snoda tra coltivi e gariga, ossia quella tipologia di vegetazione derivante dalla degrazione della macchia mediterranea, le cui specie più rappresentative, solo per citarne alcune, sono il rosmarino, il timo, la santoreggia, il cisto, la salvia.Il percorso prende il via in località Pantaleo il cui contesto è certamente uno dei più interessanti del territorio massafrese. Al suo interno convivono emergenze risalenti a diverse epoche: dalle grotticelle protostoriche sino all’elegante struttura tardo settecentesca di masseria Pantaleo.Situata alle falde di un’aspra collina vi è la chiesa rupestre di San Simine al cui interno è raffigurata una Madonna Odigitria. Peculiarità di grande pregio architettonico, unica nel territorio, è la presenza di una iconostasi completa.Non mancheranno le soste che in posizione di dominio sulla piana tarantina consentiranno di godere del panorama.