26/27 marzo 2022 – Week end cicloescursione da Matera a Bari attraverso il cammino Materano della via Peuceta.

ciclo-vito-di-filippo

Il gruppo MTB-CAI della Sezione  di Gioia del Colle “Donato Boscia” organizza una cicloescursione in MTB di due giorni da Matera a Bari attraverso il cammino Materano della via Peuceta:

Difficoltà: MC per cicloescursionisti di media capacità tecnica (leggere scale delle difficoltà nel ns. sito) http://www.caigioiadelcolle.it/blog/scala-delle-difficolta-cicloescursionismo/

Dislivello: 1500mt circa/

Lunghezza: 170 km circa/

Tempo stimato di percorrenza:  9 ore circa (soste comprese) al giorno/

Località di ritrovo, partenza: appuntamento alle 08:00 di sabato 26 marzo presso Stazione Ferrovie Appulo Lucane Matera https://maps.app.goo.gl/GYvpFUqydH39i7c58 partenza alle ore 08:15

Località di arrivo: Stazione ferroviaria Bari Centrale

Accompagnatori:
Simona Romano 329 6190194 – Enrico Dello Russo 392 2663321 – Vito Di Filippo 348 4559942

N.B. La località di partenza dell’escursione va raggiunta con mezzi propri, nel rispetto delle norme nazionali/regionali che regolano il trasporto in auto di persone non conviventi.
Gli accompagnatori non si assumono la responsabilità di formare gli equipaggi nel caso di condivisione delle auto. Si raccomanda la massima puntualità!

N.B. Si ricorda, per chi proviene da Bari, che c’è la linea ferroviaria Appulo Lucana con treni che partono da Bari al mattino presto per giungere a Matera con limitati posti adibiti al trasporto bici.

Iscrizione: riservata ai  Soci del Club Alpino Italiano in regola con il tesseramento anno 2021 e nuovi iscritti anno 2022 per un massimo 10 partecipanti (eventuali ulteriori adesioni saranno accettate in base alla disponibilità degli altri accompagnatori).

E’ obbligatoria la preventiva iscrizione, inviando comunicazione tramite WhatsApp o SMS,  entro venerdì 18 marzo alle ore 18:00 direttamente ai responsabili dell’attività, che daranno conferma, sempre via WhatsApp o SMS, dell’avvenuta accettazione dell’iscrizione. Se vi saranno posti liberi, oltre ai Soci potranno partecipare alla ciclo escursione anche i non Soci che non hanno mai partecipato alle attività della Sezione, previa sottoscrizione copertura assicurativa giornaliera, al costo di € 7,50 mediante bonifico alla Sezione CAI di Gioia del Colle presso Intesa San Paolo SpA IBAN:IT44U0306909606100000105070 in questo caso la comunicazione deve essere effettuata fornendo i dati anagrafici ed il bonifico al responsabile dell’escursione entro le ore 19:00 di venerdì 18 marzo.


In ottemperanza alle indicazioni del CAI centrale (comunicazione n.2198 del 05/06/2020 e nr. 3057 del 29/07/2021 scaricabili in fondo all’articolo), i partecipanti dovranno leggere scrupolosamente le “Note operative”, e approvare il “modulo di autodichiarazione”, che dovrà essere compilato e consegnato agli organizzatori prima della uscita. Le note operative e il modulo da firmare, sono disponibili anche sul ns. sito http://www.caigioiadelcolle.it/blog/2020/06/6-giugno-2020-indicazioni-operative-per-la-ripresa-delle-escursioni-sociali/.

Equipaggiamento: Mountain Bike in perfette condizioni (NO CITYBIKE  o altro tipo di bici),  nr. 2 camera d’aria (meglio attrezzarsi con ruote tubeless), levagomme, bomboletta gonfia e ripara, pompa, falsamaglia per catena, giacca antivento/pioggia, occhiali protettivi, acqua (meglio se con aggiunta di sali minerali), barrette energetiche. OBBLIGATORIO: casco omologato, mascherina, gel disinfettante, tutti i partecipanti dovranno essere muniti obbligatoriamente di Green Pass rafforzato valido/

Obbligo del partecipante: essere puntuale all’appuntamento. Essere fisicamente preparato al chilometraggio e dislivello previsto, ed in possesso di abbigliamento ed attrezzatura adeguata alla cicloescursione. Attenersi scrupolosamente alle disposizioni impartite dai referenti, non abbandonare il sentiero ed il gruppo se non espressamente autorizzati, nonché collaborare per la migliore riuscita della cicloescursione. Leggere attentamente l informativa riportata sulla locandina ufficiale del CAI.

Breve descrizione percorso: Il percorso inizierà dalla stazione ferroviaria della città UNESCO di Matera, ed è strutturato su 2 giorni.

Il primo giorno con partenza dalla stazione ferroviaria di Matera, si attraverserà la città dei Sassi e, uscendo dal rione Casalnuovo, si procederà lungo la discesa in un lungo sterrato che ci porterà alla riserva naturale di San Giuliano. Si costeggerà in parte il lago per poi riprendere a salire, alternando  asfalto e strade bianche,  l’impegnativa collina dove è sito il Santuario Benedettino di Picciano. Dal santuario si ridiscende attraverso le splendide colline con ampie zone coltivate prima di giungere nel Bosco Difesa Grande che costituisce uno dei più estesi e ricchi complessi boschivi dell’intera Puglia. Si arriva così, dopo diversi km, all’ingresso della città di Gravina lungo il ponte dell’acquedotto in pietra, risalente al ‘700, che collega le due sponde del burrone, e che permette di godere di una notevole vista della città e del suo habitat rupestre. Qui termina il giro con la visita della città. Il pernotto nella città è a carico dei partecipanti.

 Il secondo giorno si riprende da Gravina lungo uno sterrato che ci porterà, tra il territorio della Murgia e la Fossa Bradanica, in 20 km circa nella città di  Altamura lungo il suo centro storico e la splendida cattedrale.

Si attraversano il sito rupestre di Fornello e il complesso di Grotta Sant’Angelo, un luogo di culto micaelico prima di giungere a Santeramo e proseguire attraverso tratturi, boschi di querce e  agriturismi nel centro storico di Cassano. Per i successivi 20/25 km  si assiste ad una progressiva discesa verso una distesa  di ulivi, anche secolari, che ci porta verso la Terra di Bari. Si passerà dalla splendida  cattedrale romanica di Bitetto, dedicata a San Michele Arcangelo ed eretta tra la fine dell’XI e il XII secolo, e dal  casale fortificato di Balsignano prima di giungere alle porte della città di Bari.

Come sempre, vi aspettiamo numerosi, e soprattutto desiderosi di passare due giorni in bici, impegnativi, ma anche allegri e spensierati.