19 giugno 2022 – Via dell’Infinito: Parco Nazionale del Pollino.

valentino-mod-jpg

La Sezione del Club Alpino Italiano di Gioia del Colle “Donato Boscia” organizza una escursione sulla Via dell’Infinito nel parco Nazionale del Pollino:

Difficoltà: EE (leggere scale delle difficoltà nel ns. sito)/                         http://www.caigioiadelcolle.it/blog/scala-delle-difficolta/

Dislivello: 1400 mt circa.

Lunghezza: 21 km circa.

Tempo stimato di percorrenza:  9 ore circa.

Organizzazione: appuntamento alle ore 05:30 presso la caserma dei Vigili del Fuoco a Mungivacca (Ba) https://goo.gl/maps/d42UNrG1KPy

Accompagnatori: Valentino Dellino 366 2363480 – Nicola Lisco.

N.B. La località di partenza dell’escursione va raggiunta con mezzi propri, nel rispetto delle norme nazionali/regionali che regolano il trasporto in auto di persone non conviventi.
Gli accompagnatori non si assumono la responsabilità di formare gli equipaggi nel caso di condivisione delle auto.
Si raccomanda la massima puntualità!

Iscrizione: riservati ai  Soci del Club Alpino Italiano in regola con tesseramento anno 2022. Per prenotazioni, conferme e ulteriori informazioni chiamare il referente Valentino Dellino al 366 2363480.  E’ obbligatoria la preventiva iscrizione, inviando comunicazione tramite WhatsApp o SMS entro sabato 18 giugno alle ore 14:00 direttamente al responsabile dell’attività Valentino Dellino 366 2363480 che darà conferma, sempre via WhatsApp o SMS, ai partecipanti dell’avvenuta accettazione dell’iscrizione.

Equipaggiamento: scarponi da trekking (no scarpe da ginnastica), abbigliamento a strati,  giacca impermeabile, occhiali da sole, cappellino, acqua (almeno 2,5 lt), crema solare, burro cacao per labbra, pranzo a sacco e/o alimenti energetici,  kit pronto soccorso. OBBLIGATORIO: fischietto di emergenza,  torcia con batterie di ricambio, tessera CAI.

Obbligo del partecipante: essere puntuale all’appuntamento. Essere fisicamente preparato ed in possesso di abbigliamento ed attrezzatura adeguata all’escursione. Attenersi scrupolosamente alle disposizione impartite dal responsabile o referente, non abbandonare il sentiero ed il gruppo se non espressamente autorizzati, nonché collaborare per la migliore riuscita dell’escursione.