22 maggio 2022 – Escursione intersezionale “Salita al Monte Pollino”.

locandina-umberto

Le Sezioni del Club Alpino Italiano di Gioia del Colle “Donato Boscia” e di Piedimonte Matese, insieme per un escursione intersezionale sulla “Salita al Monte Pollino”:

Difficoltà: EE (leggere scale delle difficoltà nel ns. sito).                         http://www.caigioiadelcolle.it/blog/scala-delle-difficolta/

Dislivello: 850 mt circa.

Lunghezza: 14 km circa.

Tempo stimato di percorrenza:  7 ore circa (soste comprese).

Organizzazione: appuntamento e partenza tassativa alle ore 06:00 presso la stazione di servizio ENI Station di Gioia del Colle in Via Federico II di Svevia https://maps.app.goo.gl/gyeXBnLupunhMwJZ9 oppure alle ore 06:30 presso Jonico Hotel SS 106 al km 464 Castellaneta Marina (Ta) https://maps.app.goo.gl/diXEUYpNSR2u9Bq99 oppure alle ore 08:30 direttamente al punto di partenza Colle Impiso (Vigianello – Pz)  https://maps.app.goo.gl/igYfPb5SPGEyWXH96 N.B. Alcuni Soci bivaccheranno in tenda già dal sabato.

Località di partenza e arrivo: Colle Impiso (Viggianello – PZ) https://maps.app.goo.gl/igYfPb5SPGEyWXH96

Accompagnatori:                                                                                                                                                 per Gioia del Colle, Umberto Spinelli 339 8883908- Francesco Sportelli 389 1209769                       per Piedimonte Matese, Claudio Incampo 339 4570053

N.B. La località di partenza dell’escursione va raggiunta con mezzi propri.
Gli accompagnatori non si assumono la responsabilità di formare gli equipaggi nel caso di condivisione delle auto.
 E’ richiesto una buona preparazione fisica. Si raccomanda la massima puntualità!

Iscrizione: riservati ai  Soci del Club Alpino Italiano in regola con la con tessera anno 2022.  E’ obbligatoria la preventiva iscrizione inviando comunicazione tramite WhatsApp o SMS entro venerdì 20 maggio alle ore 19:00 direttamente al responsabile dell’attività, che darà conferma, sempre via WhatsApp o sms, ai partecipanti dell’avvenuta accettazione dell’iscrizione.

Equipaggiamento: scarponi da trekking (con protezione della caviglia), abbigliamento tecnico a strati idoneo alla stagione (temperature previste da 10° a 20° circa), giacca antivento/impermeabile, occhiali da sole, cappellino, bastoncini, acqua (almeno 1,5 lt), crema solare, pranzo al sacco e/o alimenti energetici, fischietto, kit  pronto soccorso.  OBBLIGATORIO: mascherina, gel disinfettantetorcia con batterie di ricambio, fischietto di emergenza,  telo termico, tessera CAI.

Obbligo del partecipante: essere puntuale all’appuntamento. Essere fisicamente preparato ed in possesso di abbigliamento ed attrezzatura adeguata all’escursione. Attenersi scrupolosamente alle disposizione impartite dal responsabile o referente, non abbandonare il sentiero ed il gruppo se non espressamente autorizzati, nonché collaborare per la migliore riuscita dell’escursione.

Descrizione percorso: L’escursione parte da Colle Impiso (m 1573), da qui si imbocca il sentiero dei “Carbonai” (IPV2), che porta al Piano Vacquarro alto; qui si risale lungo il Valloncello di Viggianello fino ad arrivare alla sorgente Spezzavummola (unico punto di approvvigionamento idrico), che anticipa di poco l’arrivo al Piano Gaudolino (m 1692), ai margini del quale è presente un bivacco.
Attraversato il pianoro in direzione Est si imbocca il Sentiero 920B, che con una pendenza più decisa attraversa una faggeta (in questo periodo potrebbe esserci ancora un po’ di neve), guadagnando quota, il bosco si dirada ed appaiono i primi esemplari di pino loricato. A quota 1985 in un punto panoramico, il sentiero devia in direzione Nord-Est, da qui si sale su una larga spalla, che ci porta fino alla base del pendio terminale che ci consente di raggiungere tra erba e affioramenti rocciosi la vetta del Monte Pollino (2.248 m).
Scendendo dalla vetta dal sentiero 920C in direzione sud, si attraversa prima un nevaio, e poi il sentiero devia in direzione Sud-Ovest sulla cresta del Pollinello, dove sono presenti numerosi pino loricati alcuni verdi e maestosi, altri secchi e contorti.
A quota 1907 m, appena raggiunto il bosco del Pollinello incontreremo sulla nostra strada l’imponente “Patriarca” del Pollino, un esemplare di pino loricato di oltre 900 anni, dalla circonferenza di 6 mt, simbolo del Parco Nazionale del Pollino.
Da qui si prosegue sul sentiero 920 attraverso un tratto del bosco di Pollinello, fino ad incrociare il sentiero detto della “Signorina” che a mezza costa pianeggiante, in direzione Nord, ci porterà al Piano Gaudolino; da li ripercorreremo al contrario i sentieri già percorsi fino a raggiungere nuovamente il Colle Impiso.

Vi aspettiamo per vivere una splendida giornata all’insegna dei valori del Club Alpino Italiano, insieme agli amici della sezione di Piedimonte Matese.